Cosa significa lavorare coi social media?

Sempre più aziende e attività investono parte della loro forza lavoro nei social media, al fine di migliorare la propria immagine aziendale ed espandere quindi la propria clientela. Tuttavia, sono ancora in molti a non aver compreso il potenziale offerto dai social media, che non si articolano solo in tweet e chat fra gli utenti. Per questo motivo, per molti aspetti i cosiddetti social network sono ancora inesplorati e offrono un’ottima opportunità sia alle aziende che desiderano espandere il proprio business e sia ai liberi professionisti che intendono specializzarsi in un lavoro diverso dal solito.
Per le aziende, comunicare il proprio brand agli utenti attraverso i social non solo rappresenta un’ottimo strumento di marketing, ma consente anche di ricevere dati analitici riguardo la propria visibilità in rete (numero di visitatori attivi, clienti raggiunti, ecc). Per tale motivo, negli ulitimi anni si sono sviluppate figure professionali specializzate in ogni aspetto dei social, che spaziano dal content creator al SEO specialist.
Lavorare sui social, inoltre, si dimostra anche un’attività abbastanza redditizia, a patto che si applichi la giusta dose di professionalità. Di seguito, quindi, sono analizzati nel dettaglio cinque motivi per cui si dovrebbe trovare lavoro nel social media marketing.

1 – Non è un lavoro adatto a tutti
Se prima i social venivano visti solo come un mezzo per comunicare con altri utenti, oggi rappresentano uno degli strumenti di marketing, se non il primo, più produttivi. Per questo motivo, il social media marketing richiede figure professionali strettamente specializzate, tanto che anche le Università offrono dei corsi di formazione e master in cui specializzarsi, come il community manager o il social media manager.

2 – I risultati sono tangibili fin da subito
Grazie agli strumenti di analisi integrati nei social media si può ottenere in ogni momento un resoconto sul lavoro svolto, misurabile attraverso la viralità dei propri contenuti o le persone raggiunte dai propri topic.
Monitorare i risultati in tempo reale, inoltre, offre un’ulteriore vantaggio. Si ha infatti la possibilità di verificare la fattibilità di una strategia di mercato e di modificarla in ogni momento se i risultati attesi non sono soddisfacenti.

3 – I social richiedono una forte flessibilità al lavoro
I social media rappresentano il luogo ideale per chi già dispone di una buona dose di flessibilità al lavoro. I canali social, infatti, sono in continua evoluzione e se oggi si sono formate diverse figure professionali, un domani potrebbero nascerne delle altre totalmente diverse. Per questo motivo, chi ha la capacità di adattarsi ad un lavoro dinamico può trarre enormi vantaggi da questo tipo di attività.

4 – I social mettono in contatto con diverse realtà
Lavorare a stretto contatto con i social significa stare in contatto in ogni momento con il mondo reale e instaurare un dialogo con diverse realtà. Uno degli aspetti più attraenti di questo mestiere, infatti, è la capacità di influenzare gli altri utenti con le proprie attività in rete.

5 – Grazie ai social si ha il primo accesso alle notizie
Un ultimo vantaggio offerto da quest’intrigante mestiere, infine, è la possibilità di avere sempre un primo accesso alle notizie. Ciò significa avere sempre nuovi argomenti da trattare, sia nuove tendenze che topic di nicchia, in modo da creare la miglior comunicazione per il proprio brand o azienda.